www.paolopieroni.it
www.paolopieroni.it

postheadericon Tour della Vanoise

Il sole , la calma di vento e la neve primaverile hanno reso il nostro tour della Vanoise impeccabile. la neve dura ha richiesto un po di attenzioni in alcuni tratti del lungo percorso , ma in compenso le discese , alla giusta ora, sono state speciali , veloci e sicure. il gruppetto di ben allenati scialpinisti non ha mai avuto esitazioni ed ha apprezzato anche il pernotto al rifugio non custodito della Valletta. abbiamo trovato poche persone su questo tracciato a due passi da uno dei più grandi comprensori sciistici di Francia , e questo indica come vi siano di fatto sempre luoghi tranquilli dove godersi un po di montagna. In oltre la qualità dei rifugi della Vanoise , grazie al rinnovo di  alcuni di essi è di indubbia qualità e i gestori cortesi e capaci, rendendo ancor più rilassante la permanenza in queste valli. La discesa della Gran Casse è stata emozionante il lungo pendio a 45° che d'un fiato riporta al rifugio .  cigliegina sulla torta, la discesa su versante sud del Polset, che con un pendio in condizioni ideali anche se ben ripido vicino ai 50°, ci ha permesso il ritorno diretto  nella valle di Modane. Congratulazioni a Roberto, Aline, Cristian e Gianni anche per l'allegria che hanno profuso.

Condividi:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon   
 
Home Altro Tour della Vanoise
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Newsflash Latest
Santuario dell'Annapurna 12

 

Di buona Mattina saliamo con il taxi al monumento buddista costruito a favore della pace nel mondo  dalla comunita Japponese.  La visa da qui spazia su tutto il lago e la.citta' ,il biancore della.struttura circolare a due livelli più le state dorate dei Budda sui quattro lati sono accecanti ma anche affascinanti. È  comprensibile come monumenti come questi, aiutino i credenti a meditare e riflettere.  Un monaco, è seduto in un angolo sul piano più alto e con la compagnia di un altro fedele inizia 48 di preghiera e digiuno, un cartello scritto a mano invita chiunque a partecipare per quello che può. Immagini come questa evidenziano le analogie tra tutte le religioni e filosofie , come il buddismo, che utilizzano forme di privazione e di esercizi fisici e mentali  per richiamare l attenzione  alle difficoltà degli altri. Terminata  la visita salutiamo Deirdre e Stefano che restano tutto oggi a Pokara e poi domani proseguono  per il Chetuwan.  Qualche lacrima scorre sull guance poi risate e battute. Poche ore dopo atteriamo  a Kathmandu,  apprezziamo il confort del volo ricordando la difficile giornata in auto dell'andata. Il caos e il.rumore di Kathmandu è come se ci riportasse alla realtà, rumore,smog, venditori, tassisti negozi che so ripetono desiderosi di attirare la tua attenzione. Il tempo ora e' scandito  dai pranzi e le cene scherzando su quale varietà di riso e Dhal comparirà sul menù.  I  realtà Kathmandu offre un ampia varietà di cucine ma non sempre collimano con le realtà d'origine.
GB
Early in the morning we visit by taxi the Japanese Buddhist temple,  erected in favor to the pace in  the world. A moncs seat on one corner at the top level, starting a 48 hours of pray and fasting with another pilgrim. A sing post invite anyone to join the spiritual exercise for what able to. Similar action highlights the similarity between religion and philosophy as Buddhism , use physical and mental  sacrifice to recall attention to others suffering. Completed the visit we say goodbye to Deirdre and Stefano that will move to chetuwan for few days. Some tears appearing on happy faces, one more ltime Laugh and jokes spread within the group. Few hours later  we are landing in Kathmandu, appreciating  the confort of the flight, In compare of the long drive 10 days ago. The caos of the Capital take back to reality,  cars, mopeds, pollution noise, vendors recalling our attention. Mountain and walking In silence seems gone long-time ago. Time now is marked with launches and dinners,  guessing wich variety of rise and Dahl will be served.  Infact this Asian city offer a large diversity of cuisine but not necessarily matching ever time the country of origin.

 
Santuario dell'Annapurna 11


Il temporale di ieri ha rinfrescato l'aria a migliorato la visibilità delle valli. Scendiamo il breve tratto di sentiero fino al ponte sul fiume.  Questo è il ponte più lungo e anche l uscita ufficiale dal parco Dell Annapurna.  Attentiamo per alcuni minuti il passaggio di due carovane di muli, quindi a gruppetti  ci incamminiamo lungo  la passerella , fatta di grossi cavi d acciaio e pianale in metallo rigati. Giunti sul lato opposto foto di rito che segnano la ormai prossima fine di questa avventura.  Saliamo suli due fuoristrada che ci aspettano sullo.sterrato appena a sopra il ponte.  Dopo pochi minuti qualcheduno rimpiange già di non poter camminare, questo a causa delle buche della strada che scuote l auto su ambo i lati.  Un ora dopo siamo a Najapul

, luogo di partenza del trekking.  Acquistiamo alcune banane dolcissime ,  l auto prosegue portandoci  a Pokara. Dopo pranzo salutiamo i due aiuto  guide, Basu ,Humes e I quattro portatori  scambiamo saluti amichevoli certi che resteranno nella nostra memoria per molto tempo. Foto di gruppo. La sera piacevole cena in un gradevole ristorante con vista sul lago alla quale partecipa anche Devi la nostra guida Leader.  Lo  ringraziamo per il lavoro fatto e gli offriamo un Karda, stola bianca da vestire al collo, segno di rispetto e gratitudine. Durante la cena con piatti tipici indiani cotti nel forno Tanduri ,riviviamo vari momenti degli scorsi 10 giorni di cammino.  Le risate si accavallano ai commenti e battute,  l allegria regna sovrana.


GB
The last night rain has refresh the air,  we rapidly decent the short path to the last and longest bridge,  also the official exit from the Annapurna Park.  We have to wait few minutes  to leave crossing a couple of donkey caravans.  At the exit of the bridge few photos and we seat in the 4x4 vehicle waiting for us. No long after we already wish  e walking,  because the conditions of the road made the journey very bumpy.  One hour later we arrive in Naypul, where we did start the walk 101 days ago.  We purchase few banana, very tasty and the cars take to Pokara.  After lunch we say thankyou and godbey to lead guides Devi, help guides Basu , Humes and porters, from Hymalayan Guides Ltd.Very  friendly hugs and photos are the epilogue of this common adventure.  We have lovely dinner view on the lake , Devi hour lead guide is with us a d we thank him for the hard work. We gift him of a karda à white scarf symbol of respect and gratitude. Comments and memories with laughts continues during the dinner with lots of laughter.

 
dsc00387b.jpg

e-mail: info@paolopieroni.it - tel: +44 7852702208